mercoledì 28 dicembre 2016

7 cambiamenti da effettuare prima dei trent'anni

Quando si finisce l'università la prospettiva di vita cambia. Non è una regola vera e propria ma, per la maggior parte delle persone, questo rappresenta il punto di svolta. In linea di massima si parla di ragazzi che si trovano nella sottile linea del "E adesso?". Questa è l'età dei dubbi, delle domande e, in questo post, ho cercato di mettere insieme sette cambiamenti che, secondo me, bisognerebbe adottare. Pronti? 3...2...1...





L'età che va dai venti ai trent'anni è quella che viene considerata decennio della definizione. Sono anni che giocano un ruolo importante in ognuno di noi perché è qui che formiamo il nostro io professionale e personale. Definiamo chi vogliamo essere e come fare per diventarlo. E' l'età in cui gli obiettivi che ci siamo posti devono iniziare a prendere forma. In questo elenco voglio mostrarvi alcuni cambiamenti di pensiero che ho iniziato ad attuare per riuscire a trarre il meglio dai miei desideri e soprattutto dalla mia età:

METTERE PER ISCRITTO I TUOI OBIETTIVI


Scrivere ciò che vorremmo combinare nella vita ci aiuta a visualizzare con esattezza quali obiettivi reali vogliamo raggiungere ma soprattutto ci ricorda, nel tempo, dove vogliamo arrivare e la strada che dobbiamo prendere per arrivarci. La vita non può essere di certo vissuta a casaccio e questo ci aiuta a comprendere il perché facciamo ciò che facciamo. 

SMETTERE DI VIVERE LA VITA DI QUALCUN'ALTRO


Spesso tendiamo ad usare aspettative altrui per comprendere cosa abbiamo concluso nella vita, se siamo persone realizzate dimenticando che, così facendo, si potrebbe vivere in uno stato di perenne insoddisfazione. Quello che ho imparato di recente è che la vita è nostra, non di qualcun'altro, nemmeno dei nostri genitori, perciò non dobbiamo costringerci a fare cose perché qualcuno se lo aspetta, per far piacere a qualcuno, perché crediamo che dovremmo fare quella determinata cosa, perché qualcuno ti ha detto di farlo o soprattutto perché è quello che la società si aspetta da te. Bisogna vivere la vita secondo le nostre condizioni. Non perdiamo tempo nel rincorrere obiettivi altrui o che ci rendono qualcuno che non vorremmo. La vita è solo una e bisogna vivere a pieno ogni sua potenzialità. Ogni sua svolta. Sempre. 

MOSTRARE ATTENZIONE A CHI AMI


La vita è contorta e ci porta spesso a dare tutto e tutti per scontati, troppo presi dal traffico, dal corri corri giornaliero che dimentichiamo quanto i piccoli gesti siano l'essenza di tutte le nostre relazioni. Mostrare riguardo per coloro che ami e che ti amano non è faticoso, ma rispettoso. Avere a cuore qualcuno non basta, purtroppo, bisogna anche saperlo dimostrare e il modo migliore è nei gesti quotidiani, niente di troppo eclatante o esageratamente vistoso. Un massaggio alle spalle quando il vostro partner rientra stanco dopo una lunga giornata è già un gesto importante. 

AGIRE CON CONSAPEVOLEZZA


Avere consapevolezza di se stessi è il vero segreto per vivere sereni. Quando si acquisisce consapevolezza dei propri pensieri o sentimenti si affronta il mondo in maniera diversa, con meno pesantezza, con meno stress e soprattutto si riesce sempre a vedere la realtà per ciò che è davvero proprio perché non è mossa dai sentimenti che teniamo chiusi nello stomaco. Questo atteggiamento è san anche e soprattutto in campo lavorativo, così facendo il carico di stress sarà decisamente inferiore. Cosa bisogna fare? Bhè, riuscire a ritagliarsi anche solo quindici minuti con se stessi, per aver modo di mettere in ordine i pensieri.

IMPARARE A USARE IL TEMPO



Quando si dice che il tempo è prezioso è perché è la verità non una semplice frase fatta. Purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista, la nostra vita è scandita attraverso di esse e bisogna farne tesoro. Tagliare fuori dalla nostra routine tutte quelle attività che ci tolgono tempo per soddisfare altri bisogni. Fondamentale da sapere è che si, siam multitasking ma non come vorremmo. Dunque un paio di dritte sarebbero quelle di evitare di fare più cose nello stesso momento e mettere per iscritto tutto ciò che ci distrae dal portare a compimento un determinato lavoro.

NO ALLE RELAZIONI PERDITEMPO


L'amore è sempre la prima cosa, eliminarlo dalla nostra vita completamente potrebbe trasformarsi in una scelta decisamente sbagliata. Dare una chance all'amore è sempre un diritto e un dovere, come tale è la capacità di riconoscere quando si è entrati nel circolo di una relazione che non ci calza. Le cosiddette relazioni sbagliate. Nella pratica, con il tempo, si dovrebbe (notare l'uso del verbo) acquisire consapevolezza anche della propria vita amorosa e dei propri sentimenti. Si avranno degli obiettivi anche in questo ambito e dunque, rimanere invischiati in relazioni cieche, non porterà certo al suo raggiungimento. Chiudere una porta per permettere al famoso portone di aprirsi è cosa buona e giusta perché arrivare a quarant'anni con qualcuno di cui non sei pienamente innamorato non è sicuramente ciò che ti auguri. 

PRENDITI LE TUE RESPONSABILITÀ



Quando si diventa grandi, il gioco delle colpe non vale più. Prendersi le responsabilità delle proprie azioni  sia atto di maturità che di consapevolezza. L'unico modo per cambiare quei comportamenti noti come sbagliati non è certo addossando colpe ad altrui persone ma prendendosene pieno titolo per potersi reinventare. Così vale per tutto nella vita.

Ditemi se, dopo aver provato a mettere in atto questi piccoli cambiamenti, la vostra vita non vi risulterà, di colpo, più bella e piena.



Nessun commento:

Posta un commento