mercoledì 28 ottobre 2015

ArrowMania, "To OTA, The Original Team Arrow"

Quanto non mi piace scrivere la recensione così in ritardo ma sono stata ad Expo e sono tornata da poco, ho utilizzato il primo tempo utile per riprendere il blog in mano. Troppo da scrivere, sempre!
Iniziamo con il dire che ho avuto le convulsioni da distacco verso questa serie che in treno avrei voluto buttare via il tablet che non prendeva linea per guardarlo ma ho rimediato, l'ho rivisto due volte, ieri - tanto per essere sicuri.



Tanto per iniziare voglio subito mettere un accento importante sulla risorta di turno. Partiamo dal presupposto che le resurrezioni nei telefilm non le amo in modo particolare a prescindere dall'amore che provo verso i personaggi che ci lasciano, Sara l'ho sempre amata, fosse stato per me lei sarebbe stata l'unica Black Canary di questa seria, ma purtroppo noi c'abbiamo 'sta croce che porta il nome di Laurel e ci tocca sopportarla - sempre se non è lei quella nella tomba. Ma io dico designata dal primo giorno come la persona migliore del mondo, l'unica punta di diamante di questa città a pezzi per farla cadere già al secondo episodio della prima stagione nel più assurdo ridicolo cliché di tutti i tempi - lui, lei ed il migliore amico - per poi renderla la persona più odiosa del mondo che adesso fa risorgere la sorella, per non si sa quale motivo, facendola sembrare ancora più stupida - passatemi i termini e lo sfogo ma sono cinque giorni che me li tengo dentro - perché vede quello che succede a Thea e se ne sbatte altamente, il classico "meglio viva ma non sé stessa che morta", sà che Sara odiava la sua vita fatta di tenebre, di uccisioni e quant'altro e la riporta in vita dovendo ammazzare di tanto in tanto per sedare la sete vampiresca, senza contare l'effetto collaterale secondo il quale può tornare "normale" solo uccidendo Thea...insomma, tanta stima per Nyssa! Marlyn, personaggio flop insieme alla Lance, nonostante il mio amore per il suo personaggio che ha sempre avuto un'incredibile, contorta, coerenza in quest'episodio ha dimostrato tutt'altro; prima 'no', poi 'si' poi 'preparati al peggio', cavolo o la resusciti e ti prendi le tue responsabilità oppure lo vieti e convivi con ciò che ne viene dopo, anche perché due secondi prima svela a Thea che può abbandonare la sete di sangue solo uccidendo chi l'ha uccisa in primis, predica protezione incondizionata e poi resuscita quella che dovrebbe uccidergli la figlia?! Non sono l'unica a pensare che l'hanno buttato un po' a caso questo lato dell'episodio, vero? 


Sono contenta che finalmente si sia aperto uno spiraglio tra John e Oliver, mi si spezzava il cuore a non vederli interagire. Che Oliver stia provando, ed anche riuscendo, a fare le cose diversamente è tangibile, finalmente Dig ne ha preso atto e sta facendo uno sforzo verso di lui. Il Team Originale è di nuovo insieme e di questo sono contenta, sebbene sappia che più Oliver ha aiutanti più prende coscienza di cosa significhi essere una guida a tutto tondo, proprio non mi andava giù questo cerchio allargato, mi mancavano parecchio e questo finale è stato ristoratore per coloro che seguono le loro avventure dal primo momento. 


Se devo essere sincera, ero un po' titubante nel vedere Oliver in coppia, nonostante lo desiderassi in quanto sostenitrice sfegatata dell'Olicity, pensavo che avrebbe reso l'atmosfera un po' moscia e smielata snaturando il tutto ed invece mi devo ricredere perché questi due sono una coppia troppo figa, ancora di più se posso dirlo. Felicity diventa sempre più 'cazzuta' e l'adoro per questo a differenza di Oliver che, per il carattere che si ritrova, deve farci i conti: non è una donzelletta da salvare, fattene una ragione Oliver! Trovo queste puntate molto spiritose, dove non è solo Felicity a tenere in piedi la bandiera dell'umorismo. Trovo Curtis interessante e voglio vedere come si evolveranno le cose con questo personaggio...ma soprattutto voglio vedere il nuovo covo!

Ho cercato di essere breve per non annoiarvi troppo vista la puntata di questa sera - che mi auguro di recensire prima - e soprattutto, chi pensa che sia Ray a mandare in tilt il cellulare di Felicity? 
Sono sicura che lo scopriremo stasera intanto concludo questa recensione con una quote che mi ha fatto sbellicare dalle risate!


Nessun commento:

Posta un commento